Servizio Welfare Stampa E-mail

1 - SERVIZIO WELFARE

1.1 - SERVIZIO DI SEGRETARIATO SOCIALE SPORTELLO POLIFUNZIONALE

PUA (Punto Unico di Accesso)
Interventi Economici


INFORMA IMMIGRATI
  • Servizio di Segretariato Social
  • Corsi di Lingua Italiana per Stranieri 

INFORMAGIOVANI

  • Servizio di Segretariato Sociale
  • Carta Giovani
  • Orientamento Formativo
  • Spazio Giovani (Centro di Aggregazione Giovanile)

INFORMA LAVORO

  • Servizio di Segretariato Sociale
  • Orientamento Formativo
  • Orientamento e sostegno all’inserimento lavorativo (compilazione curriculum vitae, aggiornamento bacheca offerte di lavoro, compilazione domande di lavoro, ecc.)

1.2 - SERVIZIO SOCIALE PROFESSIONALE

1.2.1 AREA FAMIGLIA E MINOI

Servizio Sociale Area Minori
Il Servizio Sociale Tutela Minori è un Servizio che offre interventi di tipo psico-socio-educativo-assistenziale rivolti alla famiglia con figli minori; questi interventi si caratterizzano per la loro valenza preventiva e riparativa e sono rivolti in modo privilegiato alla tutela del minore.
Tra gli interventi di tutela rientrano anche quelli rivolti ai genitori con l’obiettivo di aiutare madri e padri, nei momenti di crisi, a riconoscere e recuperare le competenze di base per potere svolgere in modo sufficientemente buono le funzioni genitoriali.

Quali sono le funzioni del Servizio
Il Servizio Minori svolge due funzioni principali:

  • funzione di assistenza, sostegno e aiuto alla genitorialità in famiglie con minori;
  • funzione di vigilanza, protezione e tutela dei minori di fronte a difficoltà e carenze nella gestione del ruolo genitoriale, che devono essere attivate in presenza di fattori di rischio evolutivo del minore anche in assenza di una richiesta diretta della famiglia.

A chi si rivolge il Servizio
Il Servizio è rivolto a:
  • minori in situazioni di pregiudizio
  • adolescenti con comportamenti a rischio - tutti coloro che osservano situazioni di pregiudizio a carico di minori;
  • adulti che hanno bisogno di supporto per svolgere adeguatamente il loro ruolo genitoriale;
  • coppie in conflitto che hanno bisogno di mediazione per gestire le funzioni genitoriali.

Quali sono gli interventi attivati dal Servizio
Interventi di assistenza alle famiglie e ai minori e sostegno alla genitorialità
Vengono compresi tutti gli interventi richiesti direttamente dalle famiglie di carattere assistenziale, educativo, di aiuto e di sostegno, che hanno l’obiettivo di favorire il diritto del minore di vivere e crescere nella propria famiglia d’origine, e sono:

  • consulenza e orientamento all'uso delle risorse del territorio e all'accesso ai servizi;
  • consulenza psico-sociale di sostegno alla genitorialità in collaborazione con il Centro per la Famiglia;
  • interventi di inserimento di minori nei contesti educativi presenti sul territorio;
  • interventi socio-educativi individuali e di gruppo; 
  • assistenza domiciliare educativa.

Interventi di vigilanza e protezione dei minori
Il Servizio può venire a conoscenza, attraverso segnalazioni di altri soggetti (scuole, servizi sanitari, volontariato, vigili urbani, vicinato, ecc...), che un minore potrebbe trovarsi in una situazione di sofferenza o di rischio evolutivo. Altre volte è la Magistratura minorile che invia al servizio sociale la richiesta di verificare le condizioni di vita e familiari di un minore che presenta segnali di disagio.
Di fronte a tali segnalazioni da qualsiasi parte arrivino, gli operatori psico-sociali si attivano per una verifica della situazione segnalata e per formulare un progetto di intervento a tutela del minore.

Interventi rivolti a minori devianti a rischio di emarginazione sociale
- interventi di consulenza e sostegno psico-sociale;
- interventi di cura e di sostegno psico-sociale realizzati in rete con genitori, altri Servizi e reti informali;
- interventi di natura educativa; - richiesta di provvedimenti dell’Autorità Giudiziaria Minorile;
- orientamento formativo e lavorativo attraverso progetti specifici previsti nel piano di zona.

Interventi relativi ai minori denunciati ai sensi del DPR 448/88
Questa attività riguarda i minori residenti segnalati dalla magistratura minorile a seguito di reati commessi di varia natura. L'intervento del Servizio Sociale, svolto in collaborazione con l’USSM di Latina (Ufficio Servizio Sociale del Minstero della Giustizia), riguarda l'indagine psicosociale richieste dalla Procura minorile per costruire percorsi educativi alternativi a quelli penali.

Interventi connessi alla separazione
Nei confronti della problematica inerente la separazione coniugale il servizio opera su richiesta del Tribunale Ordinario nei casi di separazione conflittuale di genitori, anche di coppie di fatto.
Anche il Giudice tutelare, che svolge funzione di vigilanza sui figli de genitori separati, può richiedere l'intervento del servizio di fronte a conflitti tra genitori già separati. Gli operatori hanno il compito di svolgere una indagine psico-sociale sui genitori, sul minore e sulla relazione genitori-figlio. Al termine dell'indagine gli operatori inviano una relazione contente una valutazione psico-sociale della situazione familiare al giudice che l'ha richiesta per gli interventi di competenza. Contestualmente il Servizio in collaborazione con il Centro per la Famiglia attiva un Progetto di Mediazione nei confronti del gruppo familiare con l’obiettivo di aiutare i vari membri ad elaborare i conflitti e le emozioni legate alla separazione e a fare emergere risorse e capacità insite in ciascuno, genitori e figli, per potere attraversare il cambiamento ed uscirne in modo creativo.

Interventi di inserimento in Comunità residenziali o semi-residenziali Familiari, Educative, Madre-Bambino o presso Famiglie Affidatarie
L’inserimento di minori presso strutture di accoglienza residenziali e semi-residenziali quali Comunità Familiari, Comunità Educative, Comunità madre/bambino o in famiglie affidatarie viene attuato dal Servizio Sociale in presenza di un provvedimento del Tribunale dei Minori di collocamento extra-familiare o in situazione di emergenza a seguito dell’applicazione dell’art. 403 c.c., quando la situazione familiare risulta altamente pregiudizievole per la crescita del minore e non sia possibile un affido familiare. Il collocamento in comunità residenziale o in affido familiare dovrebbe essere temporaneo, tenuto conto della valutazione degli operatori di poter attuare un progetto che possa prevedere il rientro nella famiglia d'origine, che però non sempre risulta percorribile. Anche nei contesti di allontanamento i genitori rimangono soggetti con proprie risorse e potenzialità da valorizzare e sostenere.

Interventi di Affido Familiare di minori
Nell'ambito dell'affido il Servizio opera in collaborazione con il Centro per la Famiglia, su diversi livelli, accompagnando sia la famiglia affidataria, che il bambino con la sua famiglia d'origine in tutto il percorso dell'affido.
Tale percorso si articola in diversi sotto-interventi:
  • Interventi di promozione e reperimento delle famiglie affidatarie;
  • Formazione e preparazione delle famiglie affidatarie (istruttoria per l'affido);
  • Attuazione del progetto di affido attraverso l'abbinamento di un bambino ad una famiglia affidataria;
  • Sostegno e affiancamento alla famiglia d'origine;
  • Sostegno e affiancamento alla famiglia affidataria;
  • Sostegno e affiancamento del bambino o dell'adolescente in affido.

Gli Operatori
L’attuale Servizio Sociale Area Minori è localizzato presso la sede del Settore Politiche Sociali sito a Sabaudia in corso V. Emanuele III n. 8.
Il Servizio si avvale di differenti competenze professionali e opera una presa in carico multiprofessionale psico-sociale. Il servizio opera in modo integrato con il servizio distrettuale Centro per la Famiglia e con il servizio TSMREE della ASL di Latina.

(Gli operatori: n. 1 Ass. Soc, n. 1 psicologa.)

La rete
Il Servizio per svolgere le sue funzioni di tutela attiva interventi integrati con i diversi soggetti istituzionali che sul territorio si occupano di minori: le Scuole di diverso ordine e grado, le Forze dell’Ordine, le Associazioni, le Parrocchie, i Comuni ed i Servizi comunali (ufficio casa, assistenza, scuola, trasporti, anagrafe), l’Asl con le specifiche diramazioni (NPI, Ser.T, Psichiatria adulti), il Centro per l’Impiego locale, l’Ufficio di Piano, e i servizi sociali locali, anziani, disabili.

I Progetti
Il Servizio Sociale Area Minori sviluppa progetti gestiti sia in ambito Comunale che distrettuale (Piani di Zona):
Comunale:
Progetto OASI (Osservazione Assistenza, Sostegno all’Infanzia), finalizzato alla prevenzione e al trattamento dell’abuso all’infanzia, è promosso dal Settore Servizi Sociali del Comune di Sabaudia, in collaborazione con il Dipartimento di Neuropsichiatria Infantile – Servizio TSMREE Azienda USL di Latina. E’ stato finanziato dalla Regione Lazio dal 2010 al 2013. Attualmente il servizio è gestito con fondi comunali.
L’obiettivo generale del progetto è di realizzare un servizio specialistico per il trattamento e la consulenza dei minori abusati e delle loro famiglie, attraverso l’ampliamento e l’ulteriore specializzazione dei servizi al fine di integrare la complessità degli interventi psicosociale e sanitario di cui necessita un minore vittima di violenza e la sua famiglia.
A tal fine sono stati organizzati incontri formativi e di supervisione, destinati agli operatori che lavorano nell’area del disagio minorile e incontri di informazione e sensibilizzazione rivolti agli insegnanti delle scuole primarie, dell’infanzia e della scuola secondaria di primo grado.

Dalla formazione è scaturita la necessità di favorire una migliore tutela dei minori attraverso una più stretta collaborazione dei Servizi e delle Istituzioni che si è concretizzata nella sottoscrizione di un Protocollo d’intesa tra il comune di Sabaudia e le istituzioni scolastiche e la costruzione di percorsi operativi. Il Servizio prevede con gli insegnanti appuntamenti periodici nell’arco dell’anno con l’obiettivo di co - costruire i progetti sui minori definendo in modo chiaro ruoli e funzioni a seconda dei compiti e condividere e confrontarsi sulle problematiche emergenti (pratiche ed emotive) nella gestione dei casi. Inoltre sono stati istituiti presso la scuola primaria e secondaria due sportelli di ascolto.

Asilo Nido
L’Asilo Nido è un servizio socio – educativo di interesse pubblico che nel quadro generale delle politiche educative e formative della prima infanzia e socio – sanitarie dell’Ente locale, accoglie i bambini da 3 mesi a 3 anni di età non compiuti, concorrendo con le famiglie alla loro educazione e formazione.
Il servizio di Asilo Nido si propone le seguenti finalità:

a) collaborare con le famiglie al fine di favorire l’armonico sviluppo della personalità infantile;
b) facilitare tutte le attività conoscitive e sociali del bambino, garantendogli nel contempo una efficace assistenza psico – pedagogica e medica preventiva;
c) facilitare l’accesso e la permanenza della donna e dell’uomo al lavoro, per garantire un diritto costituzionale.

Sostegno extrascolastico e ludoteca

Il Servizio è rivolto a minori in età scolare dai 6 ai 13 anni frequentanti la Scuola Primaria e Secondaria di primo grado ed è svolto presso il Centro Polifunzionale di Via delle Mimose.
Nei giorni Lun-Merc-Ven dalle ore 14,30 alle 17,30 viene svolto il sostegno scolastico (doposcuola) al fine di facilitare l’apprendimento delle materie di studio;
Nei giorni Mart-Giov. 15,30/18,30 Sab. 9,00/13,00 vengono svolte attività educative, ludico ricreative e culturali al fine di favorire lo sviluppo personale, la socializzazione, l’educazione all’autonomia, valorizzando le capacità creative ed espressive.
Per accedere al servizio è necessario l’iscrizione su apposito modello con il pagamento della relativa quota annua.

Colonia marina diurna

Organizzata nel periodo luglio- agosto per i minori dai 5 ai 14 anni.
L’accesso al servizio è regolato da apposito bando pubblicizzato con manifesti e con comunicati del sito web del Comune di Sabaudia.
'
E’ un Servizio che offre ai giovani uno spazio di accoglienza in cui reperire informazioni per operare scelte consapevoli su temi di interesse giovanile quali l’istruzione, la formazione, lo studio all’ estero, il lavoro, la vita sociale, il volontariato, l’associazionismo, la cultura, il tempo libero, l’ambiente, la salute, etc., attraverso un efficace e mirato orientamento alle opportunità esistenti sul territorio e promuovendo un sistema integrato di servizi e un attivo coinvolgimento dei soggetti formali ed informali. All’interno dell’InformaGiovani saranno presenti operatori che offrono supporto ai ragazzi nella loro attività di ricerca attraverso:
  • colloqui di orientamento
  • compilazione assistita c.v.
  • navigazione internet 
  • redazione e distribuzione guide e materiale informativo.
Informagiovani e Spazio Giovani
E’ un Servizio che offre ai giovani uno spazio di accoglienza in cui reperire informazioni per operare scelte consapevoli su temi di interesse giovanile quali l’istruzione, la formazione, lo studio all’ estero, il lavoro, la vita sociale, il volontariato, l’associazionismo, la cultura, il tempo libero, l’ambiente, la salute, etc., attraverso un efficace e mirato orientamento alle opportunità esistenti sul territorio e promuovendo un sistema integrato di servizi e un attivo coinvolgimento dei soggetti formali ed informali. All’interno dell’InformaGiovani saranno presenti operatori che offrono supporto ai ragazzi nella loro attività di ricerca attraverso:
  • colloqui di orientamento
  • compilazione assistita c.v.
  • navigazione internet
  • redazione e distribuzione guide e materiale informativo.

1.2.2 AREA ANZIANI E DISABILI

L’area del Settore Servizi Sociali dedicata al sostegno, all’assistenza e alla tutela delle persone anziane e disabili ha come obiettivo prioritario la permanenza nel proprio ambiente di vita dei soggetti coinvolti al fine di consentire il mantenimento degli standard qualitativi loro e dei loro familiari. Mira inoltre a favorire l’autonomia, il recupero e l’integrazione sociale in linea con la Legge 104/92, promuove servizi che consentono di stimolare le loro potenzialità al fine di migliorare la qualità della vita dei soggetti svantaggiati.
  • consulenza Psico sociale
  • assistenza Economica
  • Servizio di Assistenza Domiciliare (SAD):

Il Servizio comprende un’insieme di prestazioni socio – assistenziali rese a domicilio, rivolte ad anziani parzialmente autosufficienti o non autosufficienti, al fine di favorirne la permanenza nel contesto familiare.
Gli interventi offerti assicurano l’aiuto necessario per le cure e l’igiene della persona, per la cura dell’alloggio e la gestione delle attività quotidiane, per favorire la socializzazione. La gestione del Servizio è affidata alla Soc. Coop. Sociale “NINFEA “ di Sabaudia per la quale impiega esclusivamente personale qualificato OSS (Operatore Socio Sanitario).
Regolamento Comunale
Del. di Giunta (quote di contribuzione)


  • Telesoccorso – Telecontrollo (vedi Servizio Sanità)

Il Servizio è rivolto agli anziani e inabili con scarsa autosufficienza per problemi sanitari e/o a rischio di emarginazione sociale. La linea telefonica dell’utente è collegata ad una centralina telefonica che filtra la richiesta di aiuto e provvede a smistarla alle competenti strutture di soccorso individuate. L’apparecchio è installato a domicilio ed è attivo 24 ore su 24.
Con il telecontrollo gli utenti vengono contattati telefonicamente più di una volta alla settimana dagli operatori che offrono supporto psicologico e di compagnia.
Regolamento
Documentazione


  • Centro Sociale Anziani

Struttura di accoglienza semi residenziale presso la quale le persone anziane (donne dai 55 anni di età e uomini dai 60 anni di età) residenti sul territorio comunale possono incontrarsi, socializzare e svolgere attività ricreative e socio – culturali. Il Centro Sociale Anziani di Sabaudia “L’Erica” è gestito da un proprio Comitato di Gestione eletto dagli iscritti e presieduto da un Presidente. Le attività e l’organizzazione degli interventi sono realizzati in collaborazione con l’Animatore Socio Culturale della Soc. Coop. Sociale “NINFEA” di Sabaudia, alla quale è stato il coordinamento.

  • Servizio Assistenza Domiciliare (SAD)

Il Servizio comprende tutte le prestazioni di tipo assistenziale, rese a domicilio, volte a fornire un sostegno alla persona portatrice di disabilità e alla sua famiglia. Rientrano in questa prestazione i servizi di supporto nell’igiene personale, di pulizia dell’ambiente domestico ed anche di accompagnamento all’esterno.

  • Servizio di Assistenza Domiciliare Integrata (ADI)

V. specifica del servizio nell’ Area dei Servizi previsti dal Piano di Zona.

  • Centro Diurno socio riabilitativo di tipo educativo “L’Amicizia”

Struttura di accoglienza semiresidenziale per soggetti diversamente abili finalizzata al sostegno del processo di crescita e di integrazione sociale di soggetti svantaggiati. L’operatività del servizio si esplica sul singolo individuo ed è mirata al mantenimento, al potenziamento ed al miglioramento delle capacità fisiche ed intellettuali residue e dell’autonomia mediante l’attivazione di laboratori ed iniziative realizzate sulla base di un progetto individualizzato.

A disposizione degli utenti che vivono lontano dalla struttura è garantito anche il servizio di trasporto da casa al Centro e viceversa.

La gestione del Centro Diurno è affidata alla Soc. Coop. Sociale “NINFEA” di Sabaudia per la quale impiega esclusivamente personale qualificato OSS (Operatore Socio Sanitario).
Regolamento Comunale
Del. di Giunta (rette)


  •  Assistenza Scolastica di alunni diversamente abili

Il Servizio di Assistenza Scolastica rivolto agli alunni diversamente abili è finalizzato ad assicurare l’esercizio del diritto all’istruzione e prevenire l’emarginazione dei soggetti svantaggiati attraverso interventi mirati. Le prestazioni mirano a colmare e a sostenere lo svantaggio nelle attività scolastiche offrendo supporto allo sviluppo delle potenzialità della persona disabile nell’apprendimento, nella comunicazione, nella relazione e nella socializzazione.
Altro obiettivo fondamentale raggiunto dal Servizio di Assistenza Scolastica è il raggiungimento della piena integrazione nell’ambiente scolastico e sociale.

1.2.3 AREA ADULTI

L’area del Settore Servizi Sociali dedicata al sostegno e all’assistenza delle persone adulte in condizione di disagio.

  • Consulenza Psico sociale
  • Assistenza Economica
Allegati:
Scarica questo file (Sportello d'Ascolto.pdf)Sportello d'Ascolto94 Kb
  Tren AnabolicPayday Loans In Florida. Therefore, we can say that the active substances in its composition are more perfectly mixed. Vardenafil is not only present in the original Buy Levitra, but also as part of its analogs.
Regione Lazio
Regione Lazio
Provincia di Latina
Parco Nazionale del Circeo
AZIENDA DI PROMOZIONE TURISTICA DELLA PROVINCIA DI LATINA
Azienda Provinciale Turismo